Vendita porte Palermo

La nostra azienda rappresenta il punto di riferimento per la vendita porte Palermo, infissi e finestre in PVC, perché in grado di assicurare prodotti raffinati, di qualità e pensati per tutte le esigenze. Le migliori materie prime sono lavorate a partire dall’esperienza, per garantire porte, portoni, finestre e infissi studiati per essere sicuri e per incastonarsi, alla perfezione, in ogni tipologia di arredamento: linee moderne, linee classiche, colori e forme accattivanti. Continua a leggere Vendita porte Palermo

Un nuovo sito rivolto alle future mamme e ai loro piccoli: mammainprogress.it

Mamma in progress è un portale sulla gravidanza, il parto e la prima infanzia on line solo da pochi mesi ma che conta già un bel numero di affezionati e che punta a crescere sempre di più.

Nasce dall’idea di Valentina, mamma e ostetrica, che ha deciso di reinventare la sua professione rendendola “di dominio pubblico” e mettendo a disposizione delle mamme del web la sua esperienza di genitrice e di professionista sanitaria. Continua a leggere Un nuovo sito rivolto alle future mamme e ai loro piccoli: mammainprogress.it

Insalata calda di patate novelle alle erbe

Ricetta facilissima Preparazione: IO minuti Cottura: 20 minuti Ingredienti per 4 persone:

• un kg di patate novelle divise a metà 150 gr di pisellini freschi!

• 4 uova

• 200 gr di salsiccia

• 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

• 2 cucchiai di aceto di vino bianco

• 120 gr di erbe miste (prezzemolo, basilico, mentuccia ecc.).

1 Disponete un chilo di patate novelle tagliate a metà in una casseruola con acqua salata. Portate a ebollizione e fate cuocere 10 minuti, fino a quando saranno morbide. Aggiungete i pisellini durante gli ultimi 2 minuti di cottura. Scolate e raffreddate con acqua fredda.

2 Nel frattempo, aprite le uova, e versatele, una alla volta, per 3 minuti, in acqua a leggero bollore, per cuocerle “in camicia”. Affettate la salsiccia e rosolatela in padella.

3 Sbattete insieme 3 cucchiai di olio di oliva e due di aceto di vino bianco. Mescolate le foglie delle erbe aromatiche al condimento, aggiungete la salsiccia cotta, i pisellini e le patate. Distribuite su piatti singoli e guarnite con l’uovo in camicia.

Un libro che insegna a diventare nonni

La nascita di un nipote, così come l’arrivo di un figlio, porta con sé un insieme di emozioni, sentimenti, pensieri e relazioni capaci di rivoluzionare una vita.

L’ho scritto più volte in queste pagine: agli anziani è dovuto rispetto, perché una comunità che non li dimentica e non li emargina dimostra ai più giovani che ogni essere umano è prezioso ben oltre il superamento dell’età lavorativa. Continua a leggere Un libro che insegna a diventare nonni

Non sa parlare, però…

Per capire a colpo sicuro le esigenze e gli stati d’animo del proprio bebé, oltre all’amore ci vuole spirito d’osservazione.

Con l’aiuto del pediatra impariamo a interpretare versi e smorfiette

Sta piangendo: che cosa vorrà dire? Ha stirato la bocca: sarà un sorrìso? Quante neomamme e neopapà scrutano il loro bimbo appena nato, cercando d’interpretare i suoi movimenti. E a ragione: nei primi anni di vita, anche gesti che gii adulti possono considerare automatici sono invece veri e propri messaggi in codice, inviati in primo luogo alla mamma. Si tratta di espressioni simboliche con cui i bambini cercano di comunicare stati d’animo o necessità. Ecco, dunque, con l’aiuto del pediatra, un piccolo dizionario per capire il proprio bambino fin dall’inizio, quando ancora non sa parlare. Continua a leggere Non sa parlare, però…

Drappeggi romantici

Molto femminile e ispirata al gusto d’oltremanica, la camera da letto in cui troneggia il letto a una piazza e mezzo con testata e pediera di ferro battuto.
Il letto è verniciato in bianco ed è sormontato da un baldacchino che regge tendaggi in seta chiara. Sul copriletto di piquet candido sono disseminati cuscini in seta e pizzi bianchi e avorio.
Cuscini bianchi e gialli sono appoggiati anche sulla casspanca antica ai piedi del letto.
A destra, un tavolino habillé fa da comodino: sopra sono posati un telefono vecchio, stile, una cornice d’argento e un abat-jour con paralume plissettato.
Le pareti sono gialle con modanature candide.

Una giornata anonima

Che giornata noiosa quella appena trascorsa. Avevo giorno libero da lavoro e non sapevo veramente che fare, tutti gli impegni e le cose che avevo da fare per la casa o con gli amici le avevo già fatte. Mi ero promesso di dedicarmi un po’ al relax, ma sinceramente non sono una di quelle persone che sa stare con le mani in mano.

Ho provato a dormire un po’ di più, ma alle 9, stamani, ero già sveglio e convinto che fosse almeno mezzogiorno. Da una parte mi sono rallegrato (sono abituato ad alzarmi alle 6, sono pur sempre tre ore di sonno in più!), adoro prepararmi quelle colazioni immense che si mangiano in albergo o che si vedono nei film; il problema era che cosa fare per il resto del giorno!

Dopo essermi abbuffato a dovere di toast, uova e pancetta (io sono del team colazione salata, non c’è niente da fare: è la migliore!), ho acceso un po’ il pc. Ho dato un’occhiata alla posta elettronica, dove abbondavano le mail di spam, come ogni giorno: social network, fantomatici prodotti miracolosi in vendita per far crescere i capelli, una mail di un’agenzia immobiliare di vendita case Bolsena, qualche offerta di alcuni siti dai quali compero. Insomma, niente di che.

Ho fatto un giretto su YouTube, dove seguo molti ragazzi e ragazze di tutte le età e che trattano di tutti gli argomenti possibili e immaginabili, i miei preferiti sono i video vlog, dove fanno vedere cosa fanno durante il giorno. Insomma, è un po’ uno spaccato sulla nostra società. Ma se c’è qualcosa che adoro vedere sono i video di gameplay, sono un appassionato di videogame e non mi perdo neppure un video dei miei Youtuber preferiti.

Ho, per l’appunto, visto un video di uno youtuber noto per i suoi gameplay e mi è venuta voglia di rispolverare le mie skill a un gioco di competizione, uno sparatutto in prima persona. Ecco, forse era meglio se non lo avessi fatto, era talmente tanto tempo che non lo aprivo che a stento mi ricordavo i tasti per giocare!

Il Samsung Galaxy S7 sarà il telefono del futuro

Il due marzo scorso, in occasione del Mobile World Congress 2015 di Barcellona, Samsung ha svelato finalmente il suo nuovo pupillo: il Samsung Galaxy S6. Con tanto di Samsung Galaxy S6 Edge a far da coda.

Questi due nuovi dispositivo spianano la strada a quello che sembra essere, dalle prime indiscrezioni, il vero telefono del futuro: il Samsung Galaxy S7. Parliamo di un dispositivo non ancora uscito, ma che già si presenta estremamente allettante: viste le caratteristiche delle due new entries in casa Sud Coreana, il futuro si prospetta davvero roseo e succulento.

Purtroppo nell’ultimo anno Samsung ha visto un ridimensionamento delle proprie entrate: a batterla è stata la regina indiscussa, Apple. Ma con il Galaxy S6 già Samsung ha posto le basi per un sorpasso che sembra molto probabile: parliamo di un dispositivo dotato di un ottimo schermo da 5.1 pollici, e sottolineiamo di quanto Apple ci abbia messo per staccarsi dai suoi tradizionali dispositivi da 4 pollici, per presentare i nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus. In questo senso, Samsung è sempre stata sulla cresta dell’onda, adattandosi ai vari trend che venivano di anno in anno.

samsung galaxy s7

Viste le caratteristiche dello schermo del nuovo Galaxy S6 e del fratello Galaxy S6 Edge, possiamo presumere che il futuro Samsung Galaxy S7 sarà dotato di uno schermo con una diagonale almeno di 6 pollici: la risoluzione probabile farà brillare gli occhi a tutti gli appassionati. Se il Galaxy S6 conta di ben 557 PPI (Pixel Per Pollice), probabilmente il Galaxy S7 avrà uno schermo con risoluzione 2K, qualora fosse flessibile, o 4K.

La frequenza della clock potrebbe addirittura scavalcare la soglia dei 3.X Ghz, andando sì a superare di gran lunga tanti pc presenti nelle nostre case. Considerato, poi, che i nuovi Samsung Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge hanno implementato un sistema di pagamento chiamato Samsung Pay, grazie al quale potremo utilizzare lo smartphone come carta di credito conctatless semplicemente utilizzando l’impronta digitale, possiamo dire con una certezza quasi assoluta che il sistema sarà presente (e sarà sicuramente migliorato) anche nel telefono del futuro, il Galaxy S7.

Probabilmente il nuovo Samsung Galaxy S7 sarà presentato nel corso del Mobile World Congress 2016, per cui l’attesa, se vogliamo, non sarà estrema: si parla della possibilità di trovare montato un proiettore olografico 3D, studiato appositamente per rendere il telefono completo da tutti i punti di vista.

Se pensiamo a ciò che la telefonia aveva da offrire appena una decina di anni fa, ci possiamo rendere conto che il Samsung Galaxy S7 è davvero il telefono del futuro: un futuro octa-core, con 4 GB di RAM e una fotocamera da 20 mpx.