Piscina fuori terra

Piscine fuori terra, niente limiti e tanto divertimento

Cortili, terrazze e giardini privati consentono di ritagliare uno spazio esclusivo per l’installazione di piscine fuori terra un’idea molto allettante e godersi in santa pace qualche ora di relax e divertimento.

La tendenza del momento è accolta con grande interesse dai produttori che per soddisfare le richieste dei clienti immettono sul mercato modelli di piscine fuori terra di ogni dimensione, accessori e kit per la pulizia di facile montaggio e manutenzione.

Tante strutture studiate per il fai da te permettono un’installazione che eliminano l’intervento di personale specializzato e hanno la prerogativa di un assemblaggio semplificato, tutti i pezzi del telaio, i raccordi e i pannelli sono numerati o contrassegnati da simboli chiari, impossibili da incastrare se non giustamente posizionati.

L’acquisto di piscine fuori terra non deve indurre in tentazione chi per risparmiare qualcosa lesina sulla qualità, mai sottovalutare che la destinazione d’uso impone elevata attenzione nei riguardi della sicurezza e una garanzia di durata è sinonimo di divertimento a lungo termine. Mai mettere a repentaglio l’integrità fisica di famigliari e amici mentre sguazzano animatamente in acqua.

Molti modelli e varietà strutturali propongono diversi maniere per creare vasche adeguate ad accogliere agiatamente dentro più bagnanti, quando si progetta un acquisto valutare se le dimensioni soddisfano le esigenze numeriche. Ogni piscina è corredata da un manuale che elenca, oltre alle caratteristiche tecniche, la capienza massima che per nessuna ragione va superata.

Gonfiabili, rigide, a struttura mista o semirigide sono alcuni esempi dei tipi di struttura che possiamo trovare in commercio, tutte egualmente valide e solide. Le dimensioni ridotte sono consigliate prevalentemente ad un intrattenimento ludico, mentre quelle più grandi possono essere d’aiuto a chi ama nuotare e mantenere in allenamento la forma fisica.
Poco spazio contrapposto ad una piscina fuori terra
Il poco spazio a disposizione potrebbe essere un ostacolo difficile da superare, impensabile accarezzare l’idea di mettere una piscina fuori terra in un piccolo giardino, nulla di più sbagliato! È vero che occupare i pochi metri a disposizione con una vasca ridurrebbe la vivibilità ma è pur vero che sacrificando per qualche mese all’anno un angolo per fare felice l’intera famiglia compenserà pienamente la temporanea invasione.

Diverse le soluzioni per chi ha la fortuna di gestire come meglio desidera un’area più estesa, le dimensioni non pongono limiti e si può pensare a piscine decisamente più grandi magari dotandole anche di qualche accessorio esclusivo, giochi d’acqua e addirittura idromassaggio e angolo beauty farm.

Certo è che indipendentemente dalle misure tutte le vasche hanno bisogno di una buona manutenzione degli apparecchi di filtrazione dell’acqua, un bilanciamento del pH e di una regolare pulizia.

Rimuovere periodicamente residui galleggianti, insetti o fogliame, pulire accuratamente sia il fondo che il pavimento e contrastare l’insorgere di muffe, alghe o fanghiglia con prodotti specifici senza eccedere mai sulle dosi consigliate.

Ogni tanto si renderà necessario disostruire la pompa di filtraggio, manovra che potrebbe mettere in allarme molti ma purtroppo ogni tanto succede. È vero che molte pompe hanno un sistema di auto pulizia che esclude l’eventualità di blocco improvviso ma come ogni apparecchio possiamo trovarci nell’eventualità di dover ricorrere a una pulizia manuale per ripristinare il normale funzionamento.

Se notiamo acqua torbida o schiuma non immergiamoci in acqua, questi sintomi indicano chiaramente un’alterazione poco salutare e, anche se di modesta entità, prendere provvedimenti è il migliore dei consigli.
Acquistare piscine fuori terra in alternativa a piscine interrate
Prendere in considerazione l’acquisto di piscine fuori terra in alternativa alle tradizionali interrate eleva le caratteristiche di sicurezza principalmente legate all’accessibilità. Le pareti sporgono in verticale, specialmente quando in famiglia ci sono bambini piccoli si potrà impedire l’accesso incustodito semplicemente rimuovendo le scale esterne.

Per aumentare la sorveglianza anche un bel recinto o una solida copertura sono ottimi presìdi, utili anche a definire l’area di gioco, abbellire e proteggere la massa di acqua da pioggia e contaminazioni varie.

La preferenza e l’interessamento per queste piscine non è solo a uso familiare, sono molte le strutture alberghiere, centri sportivi e punti di ritrovo estivi che hanno trovato con queste strutture un valido incentivo per attirare clienti offrendo loro, oltre ai servizi di base anche la possibilità di un bagno ristoratore senza per questo occupare stabilmente un’area non edificabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *